fight monsters

Come Combattere Mostri: insieme si sconfiggono i giganti

Ci sono mostri che nessuno può sconfiggere. Per lo meno, nessuno che combatta da solo.

La storia che segue viene dalla Norvegia e racconta l’importanza di aiutare e farsi aiutare.


Oggi, Bjorn e Hedda governano insieme un piccolo regno sulle coste della Norvegia.

Quando erano giovani, però, la loro condizione era diversa. Lui, ultimo di sette fratelli, alle prese con un padre iperapprensivo e soffocante; lei, prigioniera di un gigante malvagio.

La loro storia inizia quando i fratelli di Bjorn partono per cercare ognuno una principessa da prendere in moglie.

Le trovano, ma sulla via del ritorno sono attaccati da un gigante che trasforma in pietra loro e le sei future spose.
Benché il padre voglia tenerlo a tutti i costi presso di sé, dopo un po’ che i fratelli non mandano notizie Bjorn parte alla loro ricerca.

Lungo la via trova un corvo affamato e gli dà parte delle sue provviste; incontra poi un salmone che è finito fuori dall’acqua e lo aiuta a tornare nel fiume. Infine, dà quello che rimane delle sue provviste a un lupo che l’ha implorato di dargli qualcosa di mangiare.

Ed è proprio il lupo che, dopo essersi rimesso in forze, lo porta all’abitazione del gigante. È sempre lui a dirgli che il mostro è fuori casa e consigliargli di approfittarne per entrare e farsi amica la ragazza che vive lì prigioniera.

Quella ragazza è Hedda ed è subito felice di aver trovato qualcuno che possa aiutarla a fuggire al suo carceriere.

Grazie a Hedda, Bjorn riesce a nascondersi e scoprire il segreto del gigante. Per evitare di essere ucciso, non tiene il cuore nel petto, ma nascosto in un posto sicuro.

Nei giorni seguenti, Hedda riesce a scoprire il nascondiglio segreto: il cuore si trova nell’uovo di un’anatra, che nuota in un pozzo dentro una chiesa, su un’isola in mezzo a un laghetto.

È di nuovo il lupo a portare Bjorn all’isola in mezzo al lago; il corvo lo aiuta a recuperare la chiave della chiesa, appesa in alto sul campanile. Infine, il salmone recupera per lui l’uovo che l’anatra aveva fatto scivolare in fondo al pozzo.

Una volta in possesso dell’uovo, Bjorn non ha esitato a schiacciarlo, uccidendo così il gigante e spezzando l’incantesimo che teneva prigionieri i suoi fratelli e le loro fidanzate.

Dopo questa avventura, sia il padre che i fratelli si sono trovati d’accordo nel decidere che Bjorn meritava di ereditare il regno e governarlo insieme a Hedda, nel frattempo diventata sua sposa.

[22]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *