bretagna

Tragedia in Bretagna: morti due giovani innamorati

A Bégard, in Bretagna, tutti sapevano che René Pennek e Dunvel Karis erano innamorati fin da quando si erano conosciuti sui banchi del catechismo.

Il padre di lui, ricco proprietario terriero, vedeva però di cattivo occhio un possibile matrimonio, per via della condizione inferiore della famiglia di Dunvel. Ciò nonostante, René aveva sempre detto che, in un modo o nell’altro, sarebbe riuscito a sposare la sua amata.

L’altro ieri, Ervoann Pennek, padre di René, aveva inviato il figlio a sorvegliare dei lavoranti nelle terre di famiglia a Mézou-Meur, dall’altro lato della montagna. Pare che René fosse passato a salutare Dunvel prima di avviarsi su alcuni dei sentieri più malmessi della regione.

Non è chiaro cosa sia successo di preciso, ma pare che quando il giovane era quasi arrivato a destinazione il suo cavallo si sia imbizzarrito, facendolo cadere e battere la testa. Alcuni taglialegna sono subito accorsi a soccorrerlo, ma inutilmente: René era morto sul colpo. I taglialegna hanno potuto solo riportare a casa il corpo del ragazzo.

Intanto, si era fatta notte e la famiglia Karis era andata a dormire.

“Sapevo che Dunvel era inquieta per la partenza di René” racconta la signora Karis. “E non mi sono sorpresa più di tanto quando l’ho sentita entrare in camera mia. Mi sono invece stupita nel vedere quanto fosse emozionata. Mi ha detto che René era venuto a bussare alla sua finestra e le aveva detto di seguirla senza indugiare, che si sarebbero subito sposati.

Ero mezza addormentata, ma ho pensato che René fosse riuscito a strappare in qualche modo il consenso a suo padre e volesse celebrare subito il matrimonio prima che Ervoann  cambiasse idea. Sapendo quanto loro due erano innamorati, le ho detto di non farsi problemi e seguire René, che avrei parlato io con mio marito.”

La voce della signora Karis si incrina mentre ci racconta quello che è successo dopo.

“Ho svegliato mio marito, gli ho raccontato tutto, e insieme siamo andati alla casa dei Pennek. Quando abbiamo visto le luci accese, abbiamo pensato che fosse stato preparato il banchetto nuziale. Ma poi, avvicinandoci, abbiamo sentito litanie da morte. Abbiamo pensato che fosse successo qualcosa nel tragitto da casa nostra, ma non capivamo perché la nostra Dunvel non fosse lì…”

Dunvel è stata ritrovata il giorno seguente, durante il funerale di René, nella fossa dove doveva essere calato il cadavere del giovane, morta e con il volto solcato da tagli profondi. L’idea che tutti si sono fatti è che a bussare alla finestra di Dunvel sia stato in realtà il fantasma di René e che questi l’abbia portata con sé nel regno dei morti per fare di lei la sua sposa.

[12]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *