castello_sul_mare

Ritrovata principessa Anna – pronte le nozze con il suo salvatore

Giorno di festa a Gran Castello Sul Mare! A quasi un mese dalla sua scomparsa, la principessa Anna è stata riportata a casa sana e salva da un valoroso capitano. L’uomo, trentasei anni, proprietario di una nave con cui per lo più si mette al servizio di mercanti della zona, racconta di averla trovata su un isolotto roccioso in mezzo al mare. Né lui né la principessa hanno voluto raccontare i dettagli di quanto successo.

Come molti sospettavano, il Re ha concesso la figlia in sposa al coraggioso capitano. Le nozze saranno celebrate tra tre giorni.

Il Re ha indetto una grande festa in tutta la capitale; inizialmente, si era parlato di un banchetto a cui avrebbe potuto partecipare tutto il popolo, ma la voce è poi stata smentita. Sebbene l’idea piacesse molto sia al Re che alla principessa, i funzionari di corte hanno infatti fatto notare la difficoltà di preparare un banchetto così ricco con così poco preavviso. Per lo stesso motivo, è verosimile che gli alleati dai reami vicini preferiranno venire in visita ai novelli sposi con più calma nelle prossime settimane.

La battaglia di Mirella continua

Poco dopo la notizia del ritorno della principessa, Mirella, figlia di un oste che avevamo intervistato pochi giorni fa, ha voluto farci sapere che la battaglia sua e delle sue compagne contro gli stereotipi di genere non si chiude qui. Nelle prossime settimane, chiederanno un’udienza alla principessa Anna e si proporranno come sue guardie del corpo.

“In altri paesi, il fatto che una principessa abbia un corpo di guardia femminile è la normalità” spiega. “Il matrimonio con un non-nobile è segno di una volontà da parte della famiglia reale di muoversi verso un modello più moderno. Speriamo che la principessa Anna scelga di dare un segnale che il regno può diventare un posto dove ogni donna può seguire le sue inclinazioni senza subire condizionamenti.”

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *