castello

Frattombrosa: fratello del re tramutato in statua di marmo

Giornata di lutto per Miluccio, re di Frattombrosa, che ha visto il suo amato fratello Iennariello tramutarsi in una statua di marmo.

Il re aveva iniziato ad avere quest’ossessione durante una battuta di caccia, quando si era imbattuto in un corvo morto su una pietra di marmo. Aveva allora cominciato a desiderare una donna dalla pelle bianca come quella della pietra e i capelli neri come le ali del corvo.

Iennariello era da poco tornato da un lungo viaggio intrapreso per cercare una sposa per il fratello. Mesi fa, re Miluccio gli aveva infatti confidato di essere ossessionato dal desiderio di una donna ideale, da lui solo immaginata, ma che era certo dovesse esistere da qualche parte nel mondo.

Iennariello era partito per cercare una simile donna. Dopo essere stato via diversi mesi, era tornato con Liviella, figlia di un negromante del Cairo e ora moglie del re.

Oltre alla ragazza, Iennariello aveva portato in dono al fratello anche un falco e un cavallo. Tuttavia, appena Miluccio ha preso il falco, subito il fratello ha estratto un coltello e decapitato l’uccello. Allo stesso modo, subito prima che Miluccio potesse salire sul cavallo, Iennariello ha mozzato le gambe della bestia.

Il re è rimasto perplesso, ma ha deciso di far finta di niente. La situazione è però diventata esplosiva la notte del matrimonio tra Miluccio e Liviella, quando il re, svegliandosi, ha trovato il fratello nella stanza con un coltello in mano.

Iennariello è allora stato arrestato, con l’accusa di aver attentato alla vita del re.

Per quanto addolorato, Miluccio aveva già deciso di condannarlo a morte. Ieri, però, prima che la sentenza fosse eseguita, Iennariello ha chiesto di poter parlare con il fratello un’ultima volta.

Ha allora raccontato come, mentre era in viaggio per tornare a Frattombrosa, due colombi si siano posati sulla sua nave. Iennariello li ha sentiti parlare e dire che il falco avrebbe cavato gli occhi di chi l’avesse usato per cacciare, il cavallo avrebbe fatto cadere rovinosamente chi l’avesse cavalcato, e durante la prima notte di nozze Liviella e il suo sposo sarebbero stati sbranati da un dragone.

Purtroppo, i colombi hanno anche aggiunto che se lui non avesse portato falco, cavallo e sposa al fratello, o se avesse provato ad avvertirlo, si sarebbe trasformato in una statua di marmo. Per questo motivo, ha ucciso falco e cavallo senza dare spiegazioni e per questo era nascosto nella camera da letto dei due sposi. In effetti, quando Miluccio si è svegliato, Iennariello aveva appena scacciato il dragone.

Proprio mentre raccontava queste cose, però, Iennariello si è tramutato in statua di marmo, in accordo con quella che è probabilmente stata una maledizione lanciata dal padre di Liviella.

Miluccio è distrutto per l’accaduto; oltre alla sorte del fratello in sé, ad addolorarlo è il fatto che tutto questo sia avvenuto perché non ha saputo fidarsi di lui.

[24]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *