scandinavia

Danimarca: principe Asmund vivo per miracolo dopo la veglia presso il corpo di Asvith

Stamattina, dopo tre giorni e tre notti, un gruppo di servitori ha aperto la caverna dove il principe Asmund ha vegliato sul cadavere del fratello Asvith. Quando hanno visto il loro signore, il primo pensiero è stato che fosse successo il peggio.

Il principe era pallido, con gli occhi spiritati, coperto di ferite e sangue rappreso. Davanti a un’apparizione tanto spettrale, i servitori sono fuggiti terrorizzati, ma il principe li ha richiamati, dicendo di essere un uomo vivente e non un fantasma. Quando gli hanno chiesto cosa fosse successo, Asmund ha risposto così:

“Perché sei così inorridito, tu che vedi il mio volto privo di colore? Non sai che ogni uomo sbiadisce, una volta che è in mezzo ai morti?

In ogni luogo di questo mondo si nasconde pericolo e dolore per chi rimane solo. Senza speranza è colui a cui la sorte ha sottratto il supporto di altri esseri umani. Le notti nella caverna, l’oscurità di questo antico anfratto, hanno portato via ogni gioia dai miei occhi e dalla mia anima.

Per tutti questi giorni, ho combattuto un morto, in una lotta terribile come nessun’altra io abbia mai affrontato. Asvith si alzava e mi attaccava con unghie che erano divenute artigli, animato dalla forza dell’inferno.

Questo è il motivo per cui mi vedete con questo aspetto. Ma sappiate che anch’io ho risposto agli attacchi: proprio mentre cominciavo a sentire le vostre voci avvicinarsi, con la mia spada sono infine riuscito a mozzargli la testa, e allora Asvith è tornato a svanire nella cenere da cui era risorto.

Perché continuate a guardarmi inorriditi? Non sapete forse che ogni uomo sbiadisce, una volta che è in mezzo ai morti?”

Il principe si trova ora nelle sue stanze. A detta del medico di corte, le sue condizioni sono serie, ma in fase di miglioramento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *