cina

Cina: maestro di arti marziali attaccato da banda di ladri

Ieri sera, una banda di malviventi di Pechino ha messo in atto quello che doveva essere un colpo come tanti.

Individuato un uomo che si aggirava da solo in uno dei quartieri più malfamati della città, gli hanno sbarrato la strada e derubato la borsa, poi l’hanno colpito più volte con calci e randellate.

L’uomo non ha reagito; si è lasciato portare via i suoi averi (poi risultati abbastanza esigui), si è rannicchiato per terra e ha incassato i colpi.

Quello che i ladri mai si sarebbero aspettati era di svegliarsi l’indomani indeboliti e doloranti.

L’uomo era infatti Yang Lu Chan, uno dei più grandi maestri dell’arte marziale Taijiquan. Oggi, in molti l’hanno visto girare per la città intento in varie faccende, senza nessun segno della brutta avventura di ieri sera.

Secondo alcuni allievi del maestro, Yang Lu Chan non avrebbe reagito per paura di uccidere i ladri. Ciò nonostante, il suo chi (energia interiore) sarebbe così intenso non solo da renderlo immune a colpi di aggressori inesperti nelle arti marziali, ma anche da provocare danni ai loro corpi.

Pare infatti che alcuni dei ladri che hanno colpito il maestro con calci siano ora costretti a letto, con gli arti paralizzati.

Che un uomo abbia una forza interiore di questo tipo è un fatto eccezionale, ma esistono alcuni noti precedenti. Basandosi su questi, è probabile che i ladri ritornino in piena salute nel giro di qualche giorno. Di certo, però, saranno molto più cauti nell’attaccare quelli che appaiono come uomini indifesi.

[23]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *