catalogna

Catalogna: misteriosa principessa si risveglia quando serva prova a derubarla

Tarongeta: questo il nome della misteriosa fanciulla che il principe aveva trovato addormentata in una caverna e di sui si era follemente innamorato.

Per mesi, la giovane è rimasta in una stanza del castello, immersa in un sonno stregato.

Poi, ieri, il risveglio.

All’inizio, si era parlato di un evento miracoloso. Solo in seguito una serva del palazzo, Irene, ha confessato che le cose erano andate in maniera diversa.

“Avevo notato che la ragazza aveva al dito un anello di fattura pregiata” racconta la giovane serva. “E, visto che nessuno vi faceva caso e lei sembrava addormentata per sempre, ho pensato di prenderlo per me. So che non avrei dovuto. Ma, d’altra parte, sembra che il mio gesto abbia spezzato l’incantesimo…”

Poco dopo che l’anello le era stato sottratto, Tarongeta si è risvegliata. All’inizio, è rimasta spaesata; solo dopo aver capito di trovarsi in un luogo sicuro ha raccontato la sua storia.

Tarongeta ha vissuto a lungo in una casa insieme a tredici giganti a cui faceva da domestica; a condurla lì era stata una colomba, dopo che la ragazza era dovuta fuggire alla madre, che la voleva morta.

“Mia madre ha sempre avuto uno specchio magico; prima che io nascessi, lui le diceva sempre che era la donna più bella del mondo. Poi ha smesso e credo che lei ritenesse fosse colpa mia.”

Purtroppo, neanche i giganti sono riusciti a nascondere Tarongeta dalla madre. Quest’ultima ha infatti scoperto il suo nascondiglio e ingaggiato una strega per farla fuori. La strega ha donato alla ragazza un anello maledetto, che ha fatto cadere la giovane in un sonno magico.

Per fortuna, tutto è bene quel che finisce bene. Grazie all’involontario aiuto della serva, Tarongeta è ora sveglia, lontano dalla madre malvagia, alla corte di un principe innamorato di lei.

Le nozze si terranno tra un mese.

Fonte: Multicolored Diary

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *