australia

Alluvione in Australia: civetta racconta come sono andate le cose

Ieri, una violenta alluvione si è abbattuta su una regione interna dell’Australia. La cosa aveva colto tutti di sorpresa, sia perché del tutto improvvisa, sia perché è la prima volta che si manifesta un evento simile in quell’area.

Oggi, sembra essersi fatta un po’ di chiarezza sulle cause del fenomeno.

Allira è una giovane donna che vive in uno dei villaggi della zona colpita. Ora si trova insieme alla famiglia in un accampamento provvisorio sulle alture. Qui, ieri notte, ha ricevuto una visita inaspettata.

“I bambini sono subito crollati addormentati per la stanchezza, ma io non riuscivo a prendere sonno” racconta. “E, a un certo punto della notte, ho cominciato a sentire un lamento. Era il verso di una civetta, ma aveva qualcosa di strano, di familiare.

Dopo un po’, mi sono alzata e sono andata verso l’albero da cui proveniva il suono. Allora, la civetta ha cominciato a parlarmi con voce umana.”

Nella civetta, Allira ha riconosciuto la voce di suo fratello Mooregoo, che aveva abbandonato la comunità alcuni anni fa.

“Mio fratello ha sempre avuto un carattere scontroso” spiega Allira. “Un giorno, ha deciso di voler vivere da solo, per conto suo, senza dover interagire con nessun essere umano. Ieri sera, però, pare che qualcuno si sia avvicinato al suo accampamento, un uomo che chiedeva cibo e riparo per la notte.

Mooregoo le ha detto di andarsene, che il suo cibo era solo per lui, né voleva dividere il fuoco con nessuno. Quello di cui non si è reso conto è però che l’uomo era in realtà Bahloo, la Luna.

Quando si è sentito negare cibo e riparo, se ne è andato offeso. Mooregoo è convinto che sia stato lui a provocare l’alluvione e a trasformarlo in civetta.

Sapevo che il carattere di mio fratello prima o poi l’avrebbe messo nei guai. Ma non mi sarei mai immaginata che potesse causare una catastrofe come questa.”

[10]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *